Fuori programma
23-02-2013 12.38.36 GMT+01L'informatica del viaggiatoreLe applicazioni che in mobilità facilitano la vita dell'utente dei trasporti pubblici

Torno dopo un anno a scrivere su questo blog, ma non fatevi illusioni, anche se avrei molte cose da scrivere, non ho il tempo di metterle insieme con un minimo di sensatezza.

GMapsUltimamente mi sto spostando parecchio (quasi sempre) con i mezzi pubblici (metrò, tram e treni locali) e devo dire che le cose perlomeno qui a Milano, ed in Lombardia in generale, sono molto migliorate rispetto al mio lontano passato di viaggiatore non indipendente.

La vita è resa migliore non solo dal servizio in sè che è migliorato (per quanto abbia ancora moltissimi difetti e non competa minimamente con quello di città come Londra, Seoul o Pusan delle quali ho esperienza diretta) quanto dagli strumenti informatici che sono oggi a disposizione in mobilità ed ai quali danno anche un contributo gli stessi fornitori del servizio "core".

Mi riferisco in particolare a tre servizi molto differenti che uso in combinazione.

Il primo è il layer di GMaps per i trasporti, Transit (farò riferimento alle denominazioni inglesi perchè è in questa lingua che uso i miei dispositivi informatici), che viene presentato di default sul browser desktop ad un certo livello di zoom e che è utile per programmare uno spostamento; questo è però ancora più utile in mobilità attraverso la sua app (io faccio riferimento a quella per Android). In questo caso il layer si chiama Transit Lines (non è settato di default) e permette di conoscere le fermate di coincidenza o prossime e soprattutto capire a quale fermata scendere, perchè con il tracciamento della posizione in tempo reale sapete esattamente quanto siete vicini alla destinazione.

Trains TimetablePoi c'è l'app Trains Timetable Italy che cito sempre per la piattaforma Android (mi risulta ci sia anche per iOS, non è altrettanto buona, ma ce ne saranno anche altre di certo). Ne esiste una versione Pro ma è già ottima la Lite che è gratis. E' utilissima per trovare treni, consultarne gli orari, ma è fenomenale per avere idea dei ritardi perchè offre il tracciamento in tempo reale del treno. Al momento in cui scrivo non ho ancora trovato l'OpenData che potrebbe esserne la fonte ed è anche possibile che estrapoli le informazioni di tracciamento dalle pagine dei portali dei vari servizi come ho visto fare da alcuni sviluppatori in rete. Per cui sia che siate sul treno, potete sapere a che ora arriverete, oppure (mi è successo più di una volta) se pensate di averlo perso potreste scoprire che affrettandovi ce la fate ancora.
Ha inoltre una serie di strumenti utilissimi come il salvataggio delle ricerche e degli orari
per i percorsi abituali.

Infine la mia ultima scoperta, se siete utenti delle TRENORD, sappiate che hanno aperto canali Twitter per ogni tratta di interesse in modo che si possa rimanere aggiornati su scioperi o difficoltà di ogni tipo in cui si potrebbe incorrere.
Al momento in cui scrivo non mi risulta che ci sia ancora una cosa del genere per Trenitalia ma in compenso c'è da poco @PorcaTrenitalia che potrà farvi compagnia  mentre aspettate il treno. Italo ha un account @ItaloTreno, ma contiene info
generali anche se utili.

 

data modifica 23-02-2013 14.41.31 GMT+01

#

Non ci sono commentiFeed RSS 2.0 di : Fuori programma, commenti a "L'informatica del viaggiatore"
Aggiungi un commento
Mittente : *
Email : 
Web : 
Testo del messaggio : * 
Codice di validazione : * 

otherbit, by Cosimo Carbonelli m. info@otherbit.com p.i. 11743080159
made with OtherWeb